UBI Banca previsioni dividendi e piano industriale 2011-2013

di Stefania Russo 2

Contestualmente alla diffusione della trimestrale gennaio marzo 2011, UBi Banca ha presentato alla comunità finanziaria il piano industriale 2011-2013...

Contestualmente alla diffusione della trimestrale UBI Banca gennaio marzo 2011, è stato presentato alla comunità finanziaria il piano industriale 2011-2013, con proiezioni fino al 2015.

L’attenzione della maggior parte degli investitori è subito caduta sulle previsioni relative al dividendi. A riguardo, in particolare, il piano prevede che nel periodo compreso tra il 2011 e il 2013 agli azionisti verranno distribuiti complessivamente dividendi superiori all’ammontare dell’aumento di capitale pari a 1 miliardo di euro, con un payout superiore al 50% sull’utile di ogni esercizio.


Lo stesso piano industriale prevede inoltre un ROTE (Return On Tangible Equity) al netto degli effetti della PPA del 10% nel 2013 e del 14,9% nel 2015, una crescita dei proventi operativi a 4,2 miliardi e a circa 5 miliardi rispettivamente nel 2013 e nel 2015 e un cost/income, sempre al netto della PPA, al 56,7% nel 2013 e al 48,2% nel 2015.

Dal punto di vista dei coefficienti patrimoniali, la banca prevede un common equity ratio all’8,2% nel 2013 e all’8,9% nel 2015 e un Tier 1 all’8,3% nel 2013 e all’8,9% nel 2015.

Nel periodo a cui si riferisce il piano industriale, inoltre, UBI Banca punta a migliorare la qualità del credito riducendo le partite deteriorate a 4,9 miliardi nel 2015, rispetto ai 5,3 miliardi del 2010. Il rapporto rettifiche sui crediti/totale impieghi alla clientela dovrebbe invece passare a 0,40% dallo 0,69% del 2010.

Il piano industriale UBI Banca 2011-2013 prevede inoltre una riduzione dell’organico di circa 1.000 unità derivante dalla riqualificazione del personale verso attività commerciali e dall’incremento dell’efficienza operativa. Tale riduzione, tuttavia, tiene comunque conto delle oltre 1.000 assunzioni previste dal piano.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>