Marchio Fiat cresce nel Regno Unito

di ND82 Commenta

Il brand Fiat continua a crescere nel Regno Unito. Infatti, secondo gli ultimi dati rilasciati dalla Smmt, ovvero l’associazione britannica del settore automobilistico, a giugno le immatricolazioni di auto a marchio Fiat sono cresciute del 22,06% a 5.710 unità

fiatIl brand Fiat continua a crescere nel Regno Unito. Infatti, secondo gli ultimi dati rilasciati dalla Smmt, ovvero l’associazione britannica del settore automobilistico, a giugno le immatricolazioni di auto a marchio Fiat sono cresciute del 22,06% a 5.710 unità. Complessivamente nel primo semestre dell’anno, le immatricolazioni di autovetture del gruppo torinese nel Regno Unito sono aumentate del 15,45% a 29.423 unità. Il Lingotto ha venduto a un ritmo quasi doppio rispetto al mercato automobilistico britannico, che ha registrato un miglioramento delle vendite del 13% a 214.957 unità.

Si tratta del 16-esimo mese consecutivo chiuso con una crescita. Tra i brand del gruppo automobilistico torinese che si sono distinti sul mercato auto britannico spicca la performance di Maserati, che ha registrato un vero e proprio boom di vendite. Le nuove immatricolazioni sono aumentate del 66,67% a 35 unità a giugno. Nei primi sei mesi le vendite di Maserati hanno raggiunto le 145 unità, con un progresso dell’1,75%.

FIAT: IMMATRICOLAZIONI AUTO GIUGNO -15%

In crescita anche le vendite di Abarth del 19,42% a 123 unità. E’ andata male, invece, per il marchio Chrysler, che nel Regno Unito viene utilizzato per commercializzare i modelli Lancia. Infatti, le vendite sono diminuite del 32,26% a 231 unità. Male anche Alfa Romeo, che registra una flessione del 29,14% su base mensile a 445 unità. Per il marchio Jeep, invece, c’è stato un calo del 5,14% a 203 unità.

Stamattina a Piazza Affari il titolo Fiat guadagna il 2,65% a 5,425 euro, approfittando anche del miglioramento del target price indicato da Jp Morgan. Il nuovo prezzo obiettivo è ora 6 euro, mentre quello precedente era 4 euro. Confermato il giudizio “neutral” sul titolo, in attesa di conoscere i risultati del secondo trimestre dell’anno. Secondo Jp Morgan, il Lingotto registrerà un miglioramento dei margini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>