Unicredit Banca Unica

di Millocca Manuel Commenta

Ieri il Consiglio di Amministrazione di Unicredit ha dato il via libera al progetto Unicredit Banca Unica..

Ieri il Consiglio di Amministrazione di Unicredit ha dato il via libera al progetto Unicredit Banca Unica , che consisterà nel riassetto delle attività bancarie.
Entro la fine dell’anno si vedrà la fusione di Unicredit con altre 5 Banche cosi si attuerà la strategia di Unicredit Banca Unica.

Alessandro Profumo sarà ancora l’amministratore delegato dopo l’attuazione della Unicredit Banca Unica, e il consiglio di amministrazione dovrebbe rimanere invariato.
Quindi si possono definire concluse le rivalità tra Profumo e altri soci che avevano fatto slittare l’avvento della Banca Unica fino ad ieri.



Tra le banche coinvolte nella grande fusione troviamo il Banco Siciliano e Unicredit Banca di Roma.
Secondo i soci che hanno fatto slittare la creazione della Banca Unica, il consiglio di amministrazione delle banche ha troppo potere e quindi stato deciso di far entrare la figura del “country Manager”, che avrà il compito di sorvegliare se il ceo utilizza bene il suo potere.

La nomina di “country manager è andata a Gabriele Picchinini, questa figura è stata già collaudata con successo nelle altre nazioni in cui Unicredit è presente, come l’Austria, la Germania e la Polonia.

Il Country Manager avrà anche il compito di far da tramite tra il consiglio di amministrazione di Unicredit Banca Unica e il territorio(sportelli e azionisti).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>