Banco Popolare profit warning su esercizio 2012

di Stefania Russo Commenta

A Piazza Affari stamane il titolo Banco Popolare ha aperto la seduta con un calo di circa cinque punti percentuali, per poi...

A Piazza Affari stamane il titolo Banco Popolare ha aperto la seduta con un calo di circa cinque punti percentuali, per poi riguadagnare terreno e tornare nuovamente a viaggiare in territorio negativo in tarda mattinata.

Ad influire negativamente sull’andamento del titolo è il profit warning lanciato ieri in serata, quando l’istituto bancario ha comunicato un possibile discostamento tra i risultati dell’esercizio 2012 e le stime del mercato e della stessa banca.


Nel dettaglio, attraverso una nota la banca ha annunciato una perdita potenziale di 330 milioni di euro, sottolineando al contempo la possibilità che la controllata Agos-Ducato possa evidenziare nel quarto trimestre dell’esercizio una perdita superiore alle aspettative, con un conseguente impatto negativo sul conto economico consolidato di circa 100 milioni di euro.

Al contempo, tuttavia, l’istituto ha confermato un Core tier 1 ratio al 9%, quindi superiore all’obiettivo minimo fissato dall’EBA, inoltre la gestione caratteristica al netto delle partite straordinarie evidenzia, sulla base dei risultati ad oggi disponibili, un andamento del tutto positivo. I conti relativi all’esercizio 2012, ricordiamo, saranno esaminati ed approvati dal Consiglio di amministrazione di Banco Popolare il 12 marzo prossimo, stesso giorno in cui saranno comunicati al mercato.

A poche ore dall’annuncio, tuttavia, alcuni analisti hanno già annunciato una revisione della valutazione sul titolo. In particolare, gli esperti di Equita sim hanno ridotto il prezzo obiettivo da 2,1 a 1,9 euro e ribadito rating “hold”, mentre gli analisti di Kepler hanno portato il target price da 1,4 a 1,15 euro e confermato rating “hold”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>