Fiat possibile ampliamento della partnership con Mazda

di Stefania Russo Commenta

A Piazza affari nel corso della seduta odierna il titolo Fiat continua a viaggiare in territorio positivo dopo che ieri il Ceo di Mazda...

A Piazza Affari nel corso della seduta odierna il titolo Fiat continua a viaggiare in territorio positivo dopo che ieri il Ceo di Mazda, Takashi Yamanouchi, ha parlato di un potenziale ampliamento della partnership con il Lingotto nel corso dei prossimi mesi dopo l’accordo dello scorso aprile avente ad oggetto la piattaforma in comune per la nuova spider.

L’ampliamento della collaborazione riguarderebbe l’utilizzo di alcuni impianti di proprietà della casa torinese, in particolare Mazda starebbe valutando se sfruttare o meno alcuni degli impianti europei di Fiat per produrre e vendere nel Vecchio Continente.


Un eventuale accordo di questo tipo sarebbe senza dubbio positivo per Fiat, in quanto consentirebbe di risolvere in parte il problema della saturazione degli impianti europei. Basti pensare che quelli italiani sono utilizzati al di sotto del 50% della loro capacità.

Oltre che di un possibile ampliamento della partnership con Mazda, il titolo Fiat nel corso della seduta odierna beneficia anche dell’aumento della quota di mercato a novembre. In particolare, durante lo scorso mese il Lingotto ha registrato una flessione delle immatricolazioni del 16,5% a 31.649 unità, contro le 37.924 dello scorso anno. Nonostante il calo, tuttavia, la quota di mercato è salita al 29,7% dal 28,4% di un anno fa e dal 29,14% di ottobre.

Tuttavia, secondo quanto previsto dall’Unrae, nel corso del 2013 ci sarà un ulteriore peggioramento del mercato dell’auto, in particolare si dovrebbe registrare una flessione del 3% a 1,36 milioni di vetture immatricolate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>