Giudizio analisti titolo Saipem dopo dati terzo trimestre 2012

di Stefania Russo Commenta

All'indomani della pubblicazione dei risultati realizzati da Saipem nel corso del terzo trimestre dell'anno, diverse banche...

Dopo la pubblicazione dei risultati realizzati da Saipem nel corso del terzo trimestre dell’anno, diverse banche d’affari hanno deciso di rivedere la loro valutazione sul titolo.

La revisione più drastica è senza dubbio quella decisa da Société Générale, che ha portato il rating da “buy” a “hold” e tagliato il prezzo obiettivo da 43 a 39 euro soprattutto a fronte dell’aumento delle stime sul debito di fine esercizio.


Negli altri casi, invece, la revisione si è limitata ad un taglio del target price e ad una conferma del rating. Più nel dettaglio, Credit Suisse ha portato il target price da 44 a 42 euro a seguito di una riduzione delle stime per il triennio 2012/2014 e confermato rating “outperform”; JP Morgan ha portato il target price da 43,6 a 41,6 euro e confermato rating “neutral”; Cheuvreux ha tagliato il prezzo obiettivo da 45 a 41 euro e confermato rating “buy”; HSBC ha tagliato da 45 euro a 43 euro il prezzo obiettivo e confermato il giudizio “overweight”.

Decisamente in controtendenza è invece la decisione presa dagli analisti di Equita sim, che hanno comunicato di aver incrementato da 41,5 euro a 42 euro il target price su Saipem ribadendo al contempo rating “buy” alla luce della solidità operativa e delle prospettive di crescita per il biennio 2013/2014.

Infine, Citigroup ha confermato rating “buy” e prezzo obiettivo a 50 euro, pur riducendo le stime sull’utile per azione dell’azienda per il triennio 2012/2014.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>