Target price Edison tagliato da Goldman Sachs

di Stefania Russo 2

Goldman Sachs ha comunicato di aver deciso di tagliare il target price su Edison a 0,99 euro da 1,04 euro, confermando al contempo il rating "neutral"...

Goldman Sachs ha comunicato di aver deciso di tagliare il target price su Edison a 0,99 euro da 1,04 euro, confermando al contempo il rating “neutral”. La banca d’affari ha spiegato di aver preso questa decisione a seguito della riduzione delle previsioni sul dividendo relativo all’esercizio 2011 per via della scelta del gruppo energetico di non distribuire alcuna cedola in relazione all’esercizio 2010.

Secondo il broker, in particolare, la mancata distribuzione del dividendo 2010 aumenta la possibilità che nel corso del 2012 la società scelga allo stesso modo di non distribuire alcuna cedola ai propri azionisti.


Il taglio del target price da parte di Goldman Sachs arriva a sole poche settimane dall’annuncio da parte della stessa banca di aver abbassato il rating su Edison a “neutral” dal precedente “buy”.

A Piazza Affari la quotazione Edison risente inevitabilmente della valutazione negativa, al momento cede lo 0,51% a 0,782 euro. Del resto Goldman Sachs non è l’unico broker che nel corso delle ultime settimane non ha preso bene la mancata distribuzione di dividendi da parte di Edison. Alcuni giorni fa, infatti, anche Equita ha deciso di rivedere la sua valutazione su Edison, abbassando il rating da “hold” a “reduce”.

Edison, ricordiamo, ha archiviato l’esercizio 2010 con un risultato netto in calo a 21 milioni dai 240 milioni realizzati lo scorso anno e inferiore rispetto ai 205 milioni attesi in media dal consensus. Al 31 dicembre 2010 l’indebitamento finanziario netto è risultato pari a 3.708 milioni di euro dai 3.858 milioni registrati a fine dicembre 2009.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>