Incentivi per Piaggio e Indesit

di Millocca Manuel Commenta

Stamattina è iniziata a Palazzo Chigi la riunione del consiglio dei ministri che esaminerà il decreto Incentivi..

Stamattina è iniziata a Palazzo Chigi la riunione del consiglio dei ministri che esaminerà il decreto Incentivi, questo decreto stanzierà una quota di incentivi pari a 200 Milioni di Euro da parte del Ministero dell’economia e 100 Milioni di Euro dal ministero dello sviluppo per un totale di 300 Milioni di Euro.

Oggi è anche atteso l’esame del decreto fissa le modalità di fruizione degli sconti e ripartisce le risorse ai vari settori.
Secondo questo decreto il settore moto , quello che interessa a Piagio, usufruirebbe di solo 12 Milioni di euro per un contributo pari a 250 Euro per moto rottamata.



Questa riduzione di incentivi costerà molto a Piaggio che vede nel settore italiano a 2 ruote il 25% del suo fatturato annuo.
Le due sim Equita e Intermonte hanno bloccato il target price di Piaggio tra i 2,50 e i 2,60 Euro, avendo quindi un giudizio positivo sulla società di bandiera Italiana.
Oggi in borsa l’azione di Piaggio era scambiata a 2,39 euro con un rialzo del 4,14%.

Indesit sale del 2% portandosi a quota 9,025 Euro ad azione, infatti oggi il governo Italiano dovrà analizzare la possibilità di stanziare gli incentivi al settore degli elettrodomestici.
Le ultime notizie indicano che per questo settore verranno finanziati circa 100 Milioni di Euro, questa notizia ha fatto festeggiare Indesit che è una dei leader del settore degli elettrodomestici in Italia.

L’italia per Indesit rappresenta il 17% del fatturato nel settore elettrodomestici,invece per quanto riguarda il settore lavatrici e forni l?italia rappresenta il 63% del fatturato per la compagnia.
Questi incentivi potrebbero far si che il fatturato della compagnia abbia un aumento del ben 10%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>