Quotazione in Borsa Qui! Group

di Stefania Russo Commenta

Nel corso di un'intervista a Repubblica il presidente di Qui!, Gregorio Fogliani, ha annunciato che il gruppo...

Nel corso di un’intervista a Repubblica, il presidente di Qui!, Gregorio Fogliani, ha annunciato che il gruppo da lui fondato nel corso dell’ultima riunione del Consiglio di amministrazione ha deciso di sbarcare a Piazza Affari.

Pur avendo tutte le carte in regola per farlo e pur essendo già nelle condizioni di poter presentare domanda di autorizzazione a Borsa Italiana, Fogliani ha spiegato che per ora il gruppo intende aspettare a causa della difficile situazione economica e finanziaria, dicendosi però certo di non voler più recedere da questa scelta.

QUOTAZIONE IN BORSA SEA IN AUTUNNO 2012

Lo scorso anno, ricordiamo, Qui! è riuscito a realizzare un fatturato di oltre 500 milioni di euro, riuscendo al contempo a portare a oltre centocinquantamila gli esercizi commerciali convenzionati. Nella rete delle aziende che si affidano a Qui! figurano nomi importanti come Poste Italiane, Enel, Ferrovie dello Stato e Bnp Paribas.

FINMECCANICA CEDE QUOTA AVIO

L’azienda ha inoltre dimostrato di sapersi adattare alle evoluzioni mettendo a punto una card elettronica al cui interno verrà inserita una gamma allargata di utenze e servizi. Dal mese scorso, inoltre, Qui! Group è divento un istituto di pagamento e la sua card ha assunto valore di carta di credito, avendo ricevuto dalla Banca d’Italia l’autorizzazione a svolgere servizi di pagamento a favore di attività commerciali. Ad oggi le carte distribuite sono già oltre un milione.

Nel corso degli ultimi anni, inoltre, Fogliani ha attuato una politica di diversificazione del business entrando nel campo della ristorazione e del catering attraverso l’acquisizione di alcuni locali storici e di marchi noti di Genova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>