Domanda e rendimento asta BTP e CCTeu 27 settembre 2012

di Stefania Russo Commenta

Il Ministero del Tesoro ha collocato questa mattina due distinte tranche di BTP, una riguardante titoli con scadenza a 10 anni...

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha collocato questa mattina due distinte tranche di BTP (Buoni del Tesoro Poliennali), una riguardante titoli con scadenza a 10 anni e l’altra titoli con scadenza a 5 anni, e una tranche di CCTeu (Certificati di Credito del Tesoro indicizzati all’Euribor).

Il BTP con scadenza al 1° giugno 2017 (ISIN IT0004820426) e un tasso d’interesse annuo lordo pari al 4,75% è stato collocato per un ammontare complessivo pari a 2,718 miliardi di euro, che si colloca quindi nella parte alta della forchetta prefissata dal MEF, compresa tra un minimo di 2.000 milioni di euro e un massimo di 3.000 milioni di euro.


Il rapporto di copertura, dato dalla differenza tra ammontare offerto e ammontare richiesto, è stato di 1,38, mentre il rendimento si è attestato al 4,09%, in calo rispetto al 4,73% della precedente asta e ai livelli minimi dal maggio del 2011.

Il BTP con scadenza al 1º novembre 2022 (ISIN IT0004848831) e tasso d’interesse annuo lordo pari al 5,50% è invece stato collocato per un ammontare pari a 2,927 miliardi di euro (forchetta compresa sempre tra un minimo di 2.000 milioni di euro a un massimo di 3.000 milioni di euro), con un rapporto di copertura di 1,33. Il rendimento si è attestato al 5,24%, in calo rispetto al 5,82% dell’asta del mese precedente.

Il CCTeu con scadenza al 15 giugno 2017 (ISIN IT0004809809), infine, è stato collocato per 1 miliardo di euro, pari all’importo massimo prefissato, mentre il rendimento si è attestato al 4,56%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>