Vantaggi e svantaggi BTP Italia

di Stefania Russo Commenta

Il successo del primo collocamento del BTP Italia dello scorso marzo, che ricordiamo ha permesso al Tesoro italiano...

Il successo del primo collocamento del BTP Italia dello scorso marzo, che ricordiamo ha permesso al Tesoro italiano di intascare oltre sette miliardi di euro, costituisce senza dubbio la prova del particolare gradimento di questa tipologia di titoli di Stato da parte dei risparmiatori italiani.

A conquistarli sono stati senza dubbio diversi fattori: la durata, in quanto quattro anni sono considerati un tempo non troppo lungo; il rendimento minimo garantito; le cedole indicizzate all’inflazione; il premio per chi non cede i titoli prima della scadenza, pari al 4 per mille.

BTP ITALIA SECONDA EMISSIONE A GIUGNO 2012

Questi stessi fattori che hanno decretato il successo dei BTP Italia sono però stati definiti da alcuni analisti delle “trovate pubblicitarie”, che a quanto pare hanno funzionato. Partiamo dalla durata, che sebbene non sia eccessivamente lunga non può neanche essere considerata breve, in quanto non preserva dal pericolo di andamenti negativi delle quotazioni.

ACQUISTARE BTP ITALIA SU INTERNET

Sul fronte del rendimento minimo garantito, che ricordiamo per la prima emissione è stato del 2,5%, diversi analisti sottolineano come sia possibile trovare di meglio, mentre sul fronte delle cedole semestrali indicizzate all’inflazione bisogna anzitutto tener presente che se le si spende integralmente si vanifica di fatto il potere di acquisto del capitale investito, senza contare che non è detto che nel corso dei prossimi anni l’inflazione italiana corra più veloce di quella europea e che quindi non risulti più conveniente investire in BTP€i (BTP indicizzati all’inflazione europea). Il premio del 4 per mille è invece stato definito eccessivamente modesto, tanto da portare a pensare che sia più un premio per lo Stato che per l’investitore. Tutto questo senza contare i rischi di insolvenza dell’Italia, che presenta un debito ancora molto elevato.

Altra caratteristica di questi titoli è la possibilità per l’investitore di acquistarli direttamente, quindi senza che sia necessaria l’intermediazione bancaria. Questo, tuttavia, è vero solo in parte, dal momento che in ogni caso, sia che l’acquisto venga fatto su internet che allo sportello, lo si effettua sempre servendosi della propria banca, per cui sarebbe vero solo se fosse possibile acquistare BTP Italia presso gli sportelli della banca d’Italia. Inoltre, l’acquisto di BTP Italia, così come per gli altri titoli di Stato, è possibile solo se si possiede un conto titoli, che comporta delle spese per il cliente. Ne deriva che i vantaggi, nella maggior parte dei casi, vengono di fatto vanificati se si è costretti ad aprirlo solo per acquistare BTP Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>