Analisi tecnica principali cross valutari del forex

di Matteo Moneta Commenta

UsdJpy: gli acquisti di dollaro americano si sono manifestati con effetti decisamente più contenuti sul cambio, che non si è portato oltre i supporti più significativi evidenziabili a 101,30. L’impostazione del grafico a 4 ore potrebbe suggerire riprese da area 101,45 in divergenza regolare rialzista verso 101,70 e area 101,90. E’ bene notare che il primo di questi due livelli potrebbe però già in primo luogo portare, in ossequio al time frame orario e al test della media 21, alla ripartenza di vendite in direzione 101,30. Attenzione perciò a muoversi bene in ottica di timing.

Quali sono le criptovalute più diffuse al mondo

EurJpy: il cross ha dapprima scontato il rialzo importante di eurodollaro per poi, ed ormai questo è empiricamente pià che verificato, allinearsi alla dinamica ribassista di UsdJpy. Il grafico giornaliero continua a suggerire una impostazione discesista ma anche in questo caso il 4 ore fornisce la possibilità di contemplare una divergenza ribassista che, previ arrivi in area 141, potrebbe risostenere il prezzo verso 141,40 e 141,60. Stesso pattern rialzista è infatti riscontrabile su grafico orario, spiega Davide Marone  DailyFx. Attenzione a vendite che potrebbero ripartire proprio a 141,60.

GbpUsd: massimi importantissimi anche per il cable che si è portato ad un passo dalla soglia psicologica di 1,70. La possibilità di assistere ad un arresto in doppio massimo proprio in quest’area resta plausibile, ma resta imprudente posizionarsi corti se non al superamento di area 1,6975 per riguardare all’area del pivot daily a 1,6950 prima e a quella dei massimi a 1,6920 poi. Dopo che lieve correzione notturna si è risolta nuovamente in senso rialzista è contemplabile uno scenario di ulteriore break verso i primi livelli ipotizzabili a 1,7030.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>