Investire in Lussemburgo, trasparenza a tutti i costi

di Matteo Moneta Commenta

Il Lussemburgo è uno Stato in cui è possibile investire con molti vantaggi soprattutto  in termini di trasparenza.

E’ quanto spiega  Anna Teresa Plantamura di equisam.eu. Nel corso dell’ultimo incontro dell’ECOFIN il 10 dicembre il neo ministro delle finanze lussemburghese, Pierre Gramegna, ha confermato l’impegno del governo nel proseguire nel percorso, intrapreso non senza qualche esitazione il 10 aprile scorso con la decisione di introdurre tale misura a partire dal 1° gennaio 2015, verso lo scambio automatico di informazioni.

Decisione che era già stata rafforzata dalla firma, avvenuta il 29 maggio, della OECD Convention on Mutual Administrative Assistance in Tax Matters.

Una valuta forte crea difficoltà per le aziende esportatrici
Sono state evidenziate in quel contesto dallo stesso Ministro delle Finanze le azioni concrete volte a sottolineare la determinazione del Lussemburgo in questo cammino:
1. Per l’anno fiscale 2015 il Paese applicherà lo scambio automatico di informazioni sul pagamento degli interessi all’interno dell’UE
2. Il 3 dicembre 2013 Lussemburgo ha siglato l’iniziativa lanciata dai membri del G5 a sostegno della promozione, nell’ambito dell’OECD, dello scambio automatico di informazioni tra le autorità fiscali internazionali come modello unico globale
3. Un disegno di legge che ratifica l’ OECD Convention on Mutual Administrative Assistance in Tax Matters verrà sottoposto all’approvazione del Parlamento entro fine 2013

> Il dollaro Usa un ripresa verso l’euro

Il sistema dello scambio automatico di informazioni sembra destinato quindi a sostituire l’unico standard che sia attualmente in vigore a livello mondiale, ovvero lo scambio di informazioni su domanda. In un contesto di austerità economica, dove le recenti vicende di frode fiscale hanno rilanciato il dibattito sul segreto bancario, e a dieci anni dalla sua introduzione con la Direttiva 2003/48/EC, la tassazione del risparmio si rivela ancora una volta argomento di grande attualità.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>