Dollaro in discesa nel paniere. Pesano le parole di Trump

di Daniele Pace Commenta

 Questa mattina il dollaro ha continuato a scendere contro le principali valute internazionali, nella giornata in cui Trump ha fatto scattare l’aumento dei dazi per le merci cinesi. Si tratta di dazi su merci per un controvalore di 200 miliardi di dollari, ma il presidente americano ha rincarato la dose, con l’annuncio di altri dazi, in programma per il futuro prossimo, per altri 325 miliardi di merci cinesi. A questo punto, quasi tutto l’export cinese per gli Stati Uniti sarebbe tassato.

Naturalmente Pechino sta preparando le contromosse.

Il dollaro

Intanto il dollaro continua a scendere sui mercati, cosa che sicuramente andrà bene al presidente Trump, che vuole rilanciare l’export americano.

Questa notte il dollaro ha perso valore sullo yuan cinese ufficiale e quello offshore. L’indice del dollaro è sceso a 97,21, con una situazione per le varie coppie molto interessante. Nella notte il dollaro ha pagato l’1% sullo yen, per poi recuperare leggermente in serata. Già anche con l’euro e il franco svizzero.

Ore 20. La coppia EUR/USD sale dello 0,10% a 1,1231, mentre la coppia GBP/USD sale dello 0,05% a 1,3020 dollari. La coppia USD/JPY sale ora dello 0,06% a 109,82 yen.

Nella altre coppie EUR/GBP sale dello 0,10% a 0,8627 pounds; la coppia EUR/JPY sale dello 0,19% a 123,34 yen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>