Dollaro in flessione in fine settimana. Pesano i dati sull’occupazione

di Daniele Pace Commenta

dollariIl dollaro scende venerdì sui mercati forex, dopo la pubblicazione dei dati sull’occupazione negli Stati Uniti. In chiusura di sessione infatti, sia l’euro che lo yen salgono sul biglietto verde, mentre a stonare è la sterlina.

Le coppie

La coppia EUR/USD sale in chiusura dello 0,29%, e arriva a 1,1411 dollari, alle 22 italiane, quando chiude la borsa newyorchese.
La coppia GBP/USD scende dello 0,33%, a 1,2742, con la sterlina che scende anche nei confronti della moneta unica. La coppia EUR/GBP sale dello 0,63% a 0,8956 sterline. L’euro sale anche sullo yen, con la coppia EUR/JPY su dello 0,26% a 128,52.

Il dollaro risente dei dati sui nuovi posti di lavoro negli Stati Uniti, sul mese scorso, abbastanza deludenti. Sopo un iniziale crollo, il biglietto verde è riuscito a recuperare. È prevista comunque una certa volatilità per la moneta americana, anche per effetto delle voci su un rialzo dei tassi di interesse da parte della Fed. I dati sull’occupazione hanno messo in crisi la divisa Usa, che era arrivata anche a 1,1370 con l’euro. I nuovi posti negli Usa sono stati solo 155.000, un dato molto al di sotto del mese di ottobre, quando erano stati 250.000. Gli analisti prevedevano, per novembre, 200.000 nuovi posti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>