Dollaro in rialzo. La Fed potrebbe alzare i tassi

di Daniele Pace Commenta

Il dollaro chiude la settimana in rialzo, dopo che la Fed ha paventato un rialzo dei tassi. Gli investitori sono ala finestra per capire cosa succederà durante il G20 in Argentina, iniziato proprio oggi.

Questo venerdì l’indice del dollaro USA sale dello 0,22% a 96,91 punti.

Le variabili del G20 e il dollaro

Ora la palla passa al presidente Trump, che dovrà incontrare il primo ministro cinese Xi Jinping a Buenos Aires al summit dei grandi della terra.

Trump vorrebbe aumentare i dazi di altri 200 miliardi di dollari, ma in molti vedono anche aria di accordo tra i due paesi.

Poi c’è la questione Fed sul tavolo. La banca centrale americana ha pubblicato i suoi verbali, come di consueto. Sembra certo un aumento dei tassi, ma non si comprende ancora quando la Fed vuole operare l’aumento.

Un’idea l’aveva data, nei giorni scorsi, il Presidente della Fed Jerome Powell, con una scaletta dei rialzi abbastanza lenti.

Intanto il dollaro sale sullo yen dello 0,04%. La coppia USD/JPY è ora a 113,53. Il dollaro sale anche sull’euro, con la coppia EUR/USD che scende dello 0,27% a 1,1362. Sale anche sulla sterlina, con la coppia GBP/USD che scende a 1,2752, sempre a causa dell’incertezza sula Brexit.
La coppia NZD/USD resta a 0,6858, e la coppia AUD/USD scende dello 0,27% quotandosi a 0,7298.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>