Dollaro scende dopo riunione banchieri. Euro torna sopra 1,16

di Daniele Pace Commenta

Il valore del dollaro americano continua a scendere su tutto il paniere delle principali valute, dopo la riunione di venerdì a Jackson Hole. Nel classico appuntamento annuale dei banchieri centrali, il presidente della Fed Jerome Powell è stato esplicito sulla politica monetaria. Questo ha fatto scendere le quotazioni del biglietto verde.

Per la Fed, l’inflazione potrebbe diventare un problema, e quindi la banca centrale procederà con molta cautela sul rialzo dei tassi, per non favorire un’impennata dei prezzi.

Le coppie

Il dollaro scende in tutte le coppie del mercato valutario. La coppia USD/JPY scende dello 0,03%, e si trova ora a 111,27, con supporto a 109,78, e resistenza a 111,48 yen.
Il dollaro americano è sceso anche rispetto alla moneta unica e alla sterlina britannica. La coppia EUR/USD sale dello 0,72% e si posiziona a 1,1623 dollari. La coppia GBP/USD si apprezza dello 0,27% e arriva a 1,2849.
La sterlina britannica è scesa rispetto alla moneta unica ma è salita sullo yen. La coppia EUR/GBP sale dello 0,43% fino a 0,9045 sterline. La coppia GBP/JPY si apprezza dello 0,26% e arriva a 142,95 yen.

Probabilmente il dollaro continuerà a mantenere un trend ribassista, in considerazione della politica monetaria. La Fed non era affatto felice della politica della BCE che tiene i tassi bassi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>