Previsioni Sterlina dopo tassi Bank of England

0
186

La Bank of England, cioè la Banca Centrale britannica, ha annunciato di aver mantenuto il tasso di interesse invariato allo 0,5%, come da attese, ma anche il piano di quantitative easing a 325 miliardi di pound. La sterlina è da stamattina in forte calo contro il dollaro americano e solo ora sta cercando di rimbalzare dai minimi intraday di 1.5816. Dopo aver toccato tre giorni fa il livello più alto da oltre 4 mesi e mezzo, il tasso di cambio sterlina/dollaro è crollato da 1.6062 fino ai minimi di oggi posti poco sopra 1.58.

L’andamento negativo della sterlina contro dollaro americano e yen giapponese riflette il contesto di mercato attuale, caratterizzato da una forte avversione per il rischio sui mercati finanziari sui timori di un colpo di coda della crisi del debito sovrano europeo. Gli investitori si stanno così liberando delle varie risk currencies, tra cui rientra anche la sterlina. Tuttavia, il cable potrebbe reagire a partire da area 1.58, considerando che siamo su una zona di supporto giornaliera importante visto che sui livelli correnti passa anche la media mobile esponenziale a 200 giorni.

TRADING INTRADAY EURO/DOLLARO 5 APRILE 2012

In caso di peggioramento del sentiment di mercato, il cambio sterlina/dollaro potrebbe effettuare il breakout ribassista di 1.58 e puntare al successivo target del bearish trend emergente in corso posto a 1.5750 – 1.5730. A quel punto, però, non è da escludere un pericoloso consolidamento del trend ribassista con target a un mese posto tra 1.56 e 1.55. In forte calo sterlina/yen sotto 130: prossimo target a 128. La sterlina è forte, invece, contro euro: il cambio Eur/Gbp è sceso fin sotto 0.8250.

EURO VA SVALUTATO DEL 30% NEL 2012 SECONDO ROUBINI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui