Sterlina riagguanta il dollaro: recuperati 140 pips

0
178

La sterlina inglese è riuscita a colmare le perdite e salire di quasi 140 pips nei confronti del dollaro statunitense a metà della seduta europea, con un movimento che spinge il cambio sterlina-dollaro GBPUSD nei pressi di quota 1,56.

Il cambio sterlina-dollaro USA mostra una reazione istintiva ai commenti del governatore della Bank of England (BOE) Carney durante il report sull’inflazione nel paese.

Rialzo dei tassi vicino: GBP/USD rimbalza da quota 1.5468
Il cambio GBPUSD ha registrato un rialzo fino dello 0,67% a 1,5584, in discesa dai massimi di sessione a 1,5602. Alle 13:05, GBPUSD è in rialzo dello 0.5% a quota 1.5579.

Il cambio sterlina-dollaro ha rimbalzato di circa 140 pips in reazione ai commenti della Bank of England per bocca del governatore Carney, che ha detto: il tempo per un aumento dei tassi della BOE si sta avvicinando

La sua opinione è stata sostenuta anche da un altro membro del comitato di politica monetaria (MPC), Ian McCafferty, che ha detto un rialzo potrebbe aiutare la produttività.

«La normalizzazione dei tassi di interesse della Banca potrebbe aiutare la produttività.»

Carney ha riferito inoltre che la crescita dei salari ha avuto effetti positivi sui consumi, e che aumento sul salario minimo mostrato a luglio potrebbe portare ottimismo sulla produttività.

Inoltre, ad aggiungere potenza al movimento rialzista, c’è il dollaro USA, in discesa contro le maggiori valute forex. L’indice del dollaro, che misura la forza del biglietto verde contro le principali peers, è in flessione dello 0.20% a 96.74.

I mercati e i forex trader attendono ora ulteriori chiarimenti da Carney durante il discorso davanti alla commissione del tesoro di Londra in programma a fine sessione e i dati macro sull’economia degli Stati Uniti.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui