Investire in situazioni di crisi

1
88

In situazioni di incertezza e di instabilità dei mercati finanziari la parola d’ordine è senza dubbio diversificare il proprio portafoglio di investimenti, in modo tale da rischiare ma al tempo stesso riuscire a conservare dei guadagni che, seppur minimi, sono praticamente assicurati.

La diversificazione, inoltre, consente di seguire i consigli di più esperti. Alcuni di questi, infatti, ritengono che una buona idea sia quella di depositare buona parte dei propri risparmi preso conti deposito che, sebbene riconoscano dei rendimenti piuttosto esigui, consentono di avere sufficiente liquidità a disposizione per poter cogliere eventuali opportunità di investimento.


Ma questo è solo l’orientamento di una parte degli esperti, altri ritengono invece che anzichè puntare ai conti deposito è di gran lunga un’idea migliore quella di investire in strumenti adatti proprio a momenti difficili. Tra questi ci sono senza dubbio i metalli preziosi, tra cui figurano oltre all’oro anche l’argento, il platino e il rame, di cui Goldman Sachs ha alzato le stime sul prezzo.

Per chi teme una possibile crisi del debito sovrano in europa, accentuata negli ultimi giorni dal declassamento della Spagna da parte di Moody’s, il consiglio è quello di puntare ai corporate bond europei, ossia obbligazioni societarie che risentono meno dell’instabilità dell’euro soprattutto in virtù dei tagli ai costi e dell’aumento del capitale azionario per ridurre il debito, azioni attuate entrambe nel corso della recessione.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui