Enel Green Power in calo, Fulvio Conti ottimista

0
111

Debutto in Borsa deludente per il titolo Enel Green Power che nel suo primo giorno a Piazza Affari non è riuscito a superare la soglia di 1,55 euro, arrivando addirittura a perdere il 4,4% a 1,53 euro.

La più grande Ipo dell’anno a Piazza Affari, dunque, non è neanche riuscita a raggiungere 1,6 euro, ossia il livello minimo di un range rivisto al ribasso durante la fase del collocamento.


Nonostante questo, tuttavia, i vertici del colosso energetico non sembrano affatto preoccupati. L’amministratore delegato di Enel, Fulvio Conti, infatti, nel corso della cerimonia a Piazza Affari per il primo giorno di quotazione di Egp ha confermato l’obiettivo di ridurre il debito portandolo a 45 miliardi entro la fine dell’anno grazie ai flussi di cassa, alla gestione dei capitali circolanti e alla quotazione di Egp che dovrebbe riuscire a produrre un incasso di poco superiore ai 2,6 miliardi di euro.

Conti, in particolare, ha spiegato che a suo avviso il titolo Enel Green Power, prezzato a 1,6 euro, presenta ampi margini di crescita, prevedendo inoltre un rendimento del 7% per un investitore privato che terrà i titoli in portafoglio per almeno un anno.

Il debutto deludente non ha scoraggiato neanche l’amministratore delegato di Enel Green Power, Francesco Starace, che ha così commentato il calo a poche ore del debutto: “questa non è una società usa e getta ma una società per la crescita futura“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui