Fusione Bpm-Banco Popolare, i titoli bancari volano

di Matteo Moneta Commenta

I titoli bancari continuano a trascinare verso l’alto la nostra Piazza Affari. Stavolta è tutto nelle mani di Bpm e Banco Popolare. Questi titoli, infatti, dopo che è stata approvata la fusione delle realtà bancarie, hanno preso il volo. 

Si vocifera che entro il 15 ottobre ci sarà la fusione tra Bpm e Banco Popolare per cui resta l’incertezza su quello che sceglieranno di fare i soci. C’è entusiasmo tra gli investitori infatti i titoli di questi istituti di credito hanno preso il volo. Si attende quindi il verdetto di sabato ma cosa aspettarsi?

Le assemblee degli azionisti dovranno approvare la fusione tra Bpm e Banco popolare e dovranno quindi essere pronti a gestire un’ampia partecipazione all’impresa. C’è ottimismo nei riguardi dell’operazione, un ottimismo che si riflette nella crescita del titolo in Borsa. Le azioni Bpm hanno guadagnato il 2,36% nell’ultima seduta mentre c’è stato un rialzo del 4,14% per le azioni del Banco Popolare. Questi rialzi hanno trainato il Ftse Mib.

“È importante che a tale appuntamento assembleare possa esservi un’ampia partecipazione dei soci”.

Questo lo hanno detto Giuseppe Castagna e Mario Anolli, ovvero il consigliere delegato e il presidente del consiglio di gestione di Bpm. Per garantire la partecipazione la banca milanese ha detto di essere disponibile a sostenere le spese fatte dai soci per recarsi nella sede dell’assemblea. Si prospetta allora una partecipazione record, sono attesi circa 9000 partecipanti. Si parlerà della fusione e anche della trasformazione della nuova banca in una società per azioni. Sarà necessaria pertanto la maggioranza dei due terzi.

La trasformazione sarà comunque da completare entro la fine dell’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>