Previsioni dividendo Terna 2011-2015

0
138

A Piazza Affari il titolo Terna segna un rialzo dello 0,75% a 3,36 euro. A spingere in alto la quotazione del gruppo responsabile della trasmissione dell’energia elettrica sul territorio nazionale è stata soprattutto la nota pubblicata stamane a seguito dell’approvazione da parte del Consiglio di amministrazione del piano strategico 2011-2015 e dei dati preliminari relativi ai risultati realizzati nel corso del 2010.


I dati preliminari, infatti, vedono risultati superiori alle attese, con un Ebitda di circa 1,2 miliardi di euro e ricavi consolidati superiori a 1,580 miliardi di euro, a fronte di investimenti sulla rete pari a 1,160 miliardi di euro e di investimenti nel progetto fotovoltaico pari a circa 300 milioni di euro. Secondo le stime, l’indebitamento netto a fine 2010 dovrebbe essere inferiore al 60% del capitale investito regolamentato.

Quello che secondo gli esperti ha influito più di tutto sulla reazione positiva del mercato è stata la previsione relativa ai dividendi. Il piano strategico, infatti, ha espressamente confermato la politica dei dividendi, ovvero una crescita stimata del 4% anno e la distribuzione dell’eventuale plusvalenza in caso di cessione delle attività no core.

Le linee guida del nuovo piano strategico prevedono nuovi investimenti strategici e una maggiore attenzione alle attività non tradizionali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui