Domanda e rendimento BOT annuali asta 13 agosto 2012

0
17

Nel corso dell’asta di BOT (Buoni Ordinari del Tesoro) annuali tenuta questa mattina è stato registrato un nuovo incremento del rendimento, segno di una nuova perdita di fiducia degli investitori nei confronti dei titoli governativi italiani, soprattutto a fronte del peggioramento del contesto macroeconomico.

Più nel dettaglio, il rendimento dei BOT con scadenza 14 agosto 2013 (ISIN IT0004844608) è salito al 2,767% dal 2,697% registrato in occasione dell’asta tenuta lo scorso mese e avente ad oggetto titoli di Stato di analoga tipologia e durata.


Nell’ambito di tale asta sono stati collocati BOT a 12 mesi per un ammontare pari a 8 miliardi di euro, ossia l’intero importo messo a disposizione da MEF. Le richieste pervenute sono state pari a 13,545 miliardi di euro, pari quindi ad un rapporto di copertura (differenza tra ammontare offerto e ammontare richiesto) di 1,69, rispetto all’1,55 della precedente asta quando, ricordiamo, furono collocati BOT annuali con scadenza luglio 2013 per un ammontare pari a 7,5 miliardi di euro a fronte di richieste per 11,6 miliardi di euro.

Nelle scorse settimane, ricordiamo, il MEF ha comunicato che ad agosto non ci sarà l’asta dei BTP a tre anni, solitamente fissato subito dopo quella dei BOT annuali. La prossima asta sarà quindi quella dei CTZ (Certificati Zero Coupon) e dei BTP€i (BTP indicizzati all’inflazione) disposta per il 28 agosto prossimo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui