Domanda e rendimento CTZ e BTP€i asta 27 marzo 2012

0
87

Nel corso dell’asta tenuta oggi sono stati collocati CTZ (Certificati Zero Coupon) con decorrenza 31 gennaio 2012 e scadenza 31 gennaio 2014 (ISIN: IT0004793045) per un ammontare complessivo di circa 2,82 miliardi di euro, una cifra che si colloca quindi nella parte alta della forchetta indicata dal ministero dell’Economia e delle Finanze, che ricordiamo era compresa tra 2 e 3 miliardi di euro.

COME ACQUISTARE TITOLI DI STATO

Nel corso di tale asta sono state ricevute richieste di CTZ per un controvalore pari a 5,23 miliardi di euro, equivalente ad un rapporto di copertura di 1,86, in aumento rispetto al all’1,79% dell’asta tenuta lo scorso febbraio. Il rendimento lordo è stato fissato al 2,352%, in flessione rispetto al 3,013% della precedente asta, durante la quale ricordiamo erano stati richiesti titoli per 5,08 miliardi di euro a fronte di un’offerta di 3 miliardi.

CALENDARIO 2012 EMISSIONI TITOLI DI STATO

Per quanto riguarda i BTP€i (BTP indicizzati all’inflazione europea) con scadenza settembre 2019, sono stati collocati titoli per un ammontare pari a 505 milioni di euro a fronte di una richiesta di 965 milioni, pari a un rapporto di copertura di 1,91 (1,85 nel corso della precedente asta). Il prezzo di aggiudicazione è stato di 95,45, pari ad un rendimento lordo del 3,06%. Il titolo, ricordiamo, garantisce una cedola reale pari al 2,35%.

Sempre oggi, inoltre, sono stati collocati BTP€i con scadenza settembre 2021 per ammontare pari a 495 milioni di euro a fronte di una richiesta pari a 1,1 miliardi di euro, equivalente ad un tasso di copertura di 2,23, ossia in aumento rispetto al 2,14 dell’asta di fine ottobre. Il prezzo di aggiudicazione è stato di 89,4, pari ad un rendimento lordo del 3,45%. Il titolo, ricordiamo, garantisce una cedola reale pari al 2,1%.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui