Forex / di Matteo Moneta -

Vince la Brexit, la Sterlina crolla

Le banche centrali intanto sono in massima allerta. In prima fila c’è ovviamente la Bank of England che, dismesso il ruolo di “follower” della Federal Reserve, è pronta ad iniettare, come ha rilevato il chairman Carney, 250 miliardi di sterline in nuova liquidità.

di Matteo Moneta -

Forex / di Matteo Moneta -

Euro-Dollaro, crollo vertiginoso in vista?

Il mercato valutario si muove invece sulla difensiva alla vigilia del referendum britannico sulla permanenza di Londra nell’Unione europea. La valuta al momento maggiormente penalizzata resta comunque il biglietto verde, su cui pesa la revisione al ribasso Fmi per la crescita Usa di quest’anno.

di Matteo Moneta -

Forex / di Matteo Moneta -

Brexit, rischio in calo: Sterlina su

Nei confronti del dollaro la divisa britannica è cresciuta lasciando il minimo da due mesi di 1,401 (visto ieri) fino a toccare quasi la cifra di 1,43 nella prima parte della seduta odierna, confermandosi a metà mattinata sopra 1,4250. Tutto è partito da uno sconvolgente fatto di cronaca: L’uccisione è stata interpretata dal mercato come un colpo contro la campagna per l’uscita, come si legge in una nota di Commonwealth Bank.

di Matteo Moneta -