Previsioni sull’Argento dal 24 al 30 novembre 2011

di ND82 Commenta

L’argento sta vivendo una fase difficile a causa del forte apprezzamento del dollaro americano, che sta limitando le performance della maggior parte delle commodity, in particolare dei metalli preziosi

L’argento sta vivendo una fase difficile a causa del forte apprezzamento del dollaro americano, che sta limitando le performance della maggior parte delle commodity, in particolare dei metalli preziosi. Circa una settimana fa il silver ha effettuato il breakout ribassista del supporto daily posto in area 33$ l’oncia, che ha generato una discesa fino a poco sotto 30.7$ l’oncia. Il prezioso metallo grigio ha provato a reagire andando nuovamente a testare area 33$/oz, ex supporto ora resistenza, ma le forti vendite su questi livelli hanno riportato i prezzi fin sotto 32$/oz.

Il rimbalzo da questi livelli resta possibile per un target compreso tra 33$ e 33.5$ l’oncia. La fase lateral-ribassista di breve periodo potrebbe, però, riproporre escursioni di prezzo orientate verso il basso. In particolare, in caso di perdita decisa di area 31.6$ – 31.5$ l’oncia, i prezzi dovrebbero spingersi almeno fino alla soglia psicologica di 30$ l’oncia, se non addirittura fino a 28.5$ l’oncia.

Tuttavia, in caso di miglioramento del sentiment di mercato, l’argento potrebbe ritrovare la forza necessaria per puntare a ripristinare il trend emergente rialzista iniziato sul finire di settembre scorso da area 26$ l’oncia. Per calamitare l’attenzione di nuovi importanti compratori servirebbe, però, una forte esplosione della volatilità nel brevissimo periodo e un ritorno immediato al di sopra di 33.5$/oz. In questo caso i prezzi potrebbero allungarsi almeno fino a 35.5$/oz entro fine mese, per poi iniziare una fase di consolidamento ad inizio mese prossimo per tentare di chiudere l’anno il più vicino possibile ai 40$ l’oncia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>