Come funziona lo stacco dei dividendi

di Stefania Russo Commenta

Nel momento in cui le aziende annunciano la data di pagamento del dividendo precisano anche quella di stacco della cedola...

Nel momento in cui le aziende annunciano la data di pagamento del dividendo precisano anche quella di stacco della cedola, che solitamente è fissata tre giorni prima rispetto a quella del pagamento.

La data di stacco assume particolare importanza in virtù del fatto che coincide con la maturazione del diritto ad incassare la cedola. In altre parole, il dividendo messo in pagamento dalla società quotata verrà intascato da tutti coloro che risulteranno essere in possesso delle azioni di quella data società nel giorno di stacco della cedola.

INVESTIRE PUNTANDO SUI DIVIDENDI

Per intascare il dividendo è però necessario che l’azione sia stata acquistata prima della data di stacco, in quanto se la si acquista il giorno stesso il titolo quoterà scontando il dividendo.

COSA SONO I DIVIDENDI

All’apertura della seduta del giorno di stacco della cedola, infatti, il valore di apertura del titolo sarà pari alla differenza tra il prezzo di chiusura della seduta precedente e quello della cedola staccata. In altre parole, il prezzo di apertura nel giorno di stacco del dividendo sarà determinato sottraendo al valore della chiusura della seduta precedente il valore della cedola staccata. Ne deriva quindi che se l’acquisto viene effettuato nel giorno di stacco del dividendo, non si avrà diritto a ricevere la cedola.

Il giorno del pagamento, invece, è quello in cui ciascun singolo azionista riceve materialmente la somma a lui spettante a titolo di dividendo per le azioni possedute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>