Previsioni dividendo Enel 2012-2015 secondo UBS

di Stefania Russo Commenta

Gli analisti di UBS, in considerazione del concreto rischio di un netto calo degli utili di Enel, hanno rivisto le...

Gli analisti di UBS, in considerazione del concreto rischio di un netto calo degli utili di Enel, hanno rivisto le stime sul dividendo che sarà distribuito agli azionisti del colosso energetico italiano nel corso dei prossimi anni, prevedendo un taglio della cedola a partire dal 2013.

Più nel dettaglio, gli analisti della banca svizzera prevedono che in relazione all’esercizio in corso Enel distribuirà un dividendo pari a 0,28 euro per azione, ossia in linea con le stime del consenso e con la cedola che probabilmente verrà distribuita in relazione all’esercizio 2011.

PREVISIONI DIVIDENDO ENEL 2011, 2012 E 2013 SECONDO CITIGROUP

A partire dall’esercizio successivo, tuttavia, il dividendo sarà tagliato. In relazione all’esercizio 2013, infatti, si prevede che Enel distribuirà una cedola pari a 0,24 euro per azione e che rimarrà invariata su tale livello anche per l’esercizio 2014 e per l’esercizio 2015. Le stime del consensus, ricordiamo, per il biennio 2014-2015 prevedono un dividendo pari rispettivamente a 0,30 e 0,31 euro per azione.

TUTTI I DIVIDENDI 2012 BORSA ITALIANA

Tuttavia, anche nel caso in cui le previsioni di UBS dovessero rivelarsi fondate, il rendimento percentuale del dividendo di Enel rimarrà comunque interessante. Si passerà infatti dal 9,1% del 2011 al 9% del 2012 e al 7,9% a partire dal 2013, ossia rendimenti comunque interessanti per gli investitori e di tutto rispetto se paragonati a qelli offerti dalle altre aziende europee attive nel settore delle utility.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>