Stacco dividendi 16, 23 e 30 aprile 2012

di Stefania Russo Commenta

In tema di dividendi la data di stacco della cedola assume particolare rilevanza in virtù del fatto che a partire...

In tema di dividendi la data di stacco della cedola assume particolare rilevanza in virtù del fatto che a partire da tale data il prezzo di apertura del titolo subisce un taglio, in quanto dal prezzo di chiusura della seduta precedente viene sottratto il valore corrispondente al dividendo per azione distribuito.

Tale data assume rilevanza anche ai fini del diritto ad intascare il dividendo, dal momento che la cedola viene distribuita a tutti coloro che risultano in possesso del titolo in quel giorno.

COSA SONO I DIVIDENDI

La prima data di stacco dei dividendi 2012 è fissata per il 16 aprile, quando Autostrade Meridionali e Banca Etruria staccheranno rispettivamente una cedola di 0,80 euro e 0,0375 euro.

COME FUNZIONA LO STACCO DEI DIVIDENDI

Segue poi il 23 aprile, quando toccherà a Banca Popolare di Sondrio (0,09 euro); Credito Artigiano (0,080 euro); Exprivia (0,031 euro); Fiat azioni di risparmio e privilegiate (0,217 euro); Fiat Industrial azioni ordinarie, privilegiate (0,185 euro) e di risparmio (0,2315 euro); Prysmian (0,21 euro); Recordati (0,1 euro – 0,3 se si considera anche l’acconto di 0,2 euro di fine 2011); Sias (0,25 euro – 0,41 euro se si considera anche l’acconto).

Il 30 aprile, invece, toccherà a Autostrada TO-MI (0,26 euro a saldo); Datalogic (0,15 euro); De Longhi (0,33 euro); Gefran (0,15 euro); Marcolin (0,1 euro); Saes Getters (0,4 euro); Save (0,397 euro); Saes Getters risparmio (0,667217 euro); Servizi Italia (0,11 euro); Sogefi (0,13 euro).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>