Aumento Isc conti correnti 2012

di Stefania Russo Commenta

Per le banche italiane il 2012 si prospetta un altro anno difficile, soprattutto a causa della difficile situazione...

Per le banche italiane il 2012 si prospetta un altro anno complicato, soprattutto a causa della difficile situazione finanziaria internazionale e della stretta patrimoniale imposta dall’Eba (leggi “Risultati stress test Eba banche italiane dicembre 2011“)

A risentirne, tuttavia, saranno soprattutto gli italiani, che subiranno un altro aumento dei costi del proprio conto corrente. Rispetto a gennaio 2011, infatti, l’indicatore sintetico di costo risulta incrementato per tutti i tipi di profilo.

COSTI E CONDIZIONI INPS CARD POSTE ITALIANE

L’aumento più cospicuo riguarda i giovani, che sulla base di un’indagine condotta da CorrierEconomia sui conti correnti offerti dai principali istituti di credito in Italia, si troveranno a dover fronteggiare in media un incremento, in termini di indicatore sintetico di costo, del 3,80%. La media effettuata vede infatti per tale categoria di utenti un costo di 78,64 euro contro i 75,76 euro del 2011.

PROMOZIONE TASSO DI INTERESSE 2012 CONTI CORRENTI BANCOPOSTA AL 4%

Per quanto riguarda le famiglie a media operatività, invece, l’incremento è stato del 3,20% da 132,45 a 136,65 euro; per le famiglie ad elevata operatività si è passati da 120,74 a 122,92 euro (+1,80%); per i pensionati a bassa e media operatività l’incremento è stato invece dello 0,90%, passando rispettivamente da 71,65 a 72,31 e da 108,80 a 109,81. Le famiglie a bassa operatività sono le uniche a salvarsi, in questo caso si è addirittura registrata una flessione dello 0,90% da 96,40 a 95,52 euro.

In compenso, tuttavia, diverse banche, tra cui figurano Unicredit, Bpm e Bnl, hanno deciso di abolire la decisione presa (e mai adottata) che prevedeva l’applicazione di una commissione sui prelievi in contanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>