Conto deposito con pagamento interessi posticipato

di Filadelfo Scamporrino 1

Dall’1 gennaio del 2012 in Italia scatta l’armonizzazione della tassazione delle rendite finanziarie con l’esclusione dei titoli di Stato, la cui tassazione degli interesssi resterà invariata al 12,5%. In pratica rispetto alle attuali due aliquote, al 12,5% ed al 27%, viene introdotta l’aliquota unica al 20%.

Dall’1 gennaio del 2012 in Italia scatta l’armonizzazione della tassazione delle rendite finanziarie con l’esclusione dei titoli di Stato, la cui tassazione degli interesssi resterà invariata al 12,5%. In pratica rispetto alle attuali due aliquote, al 12,5% ed al 27%, viene introdotta l’aliquota unica al 20%.

Questo significa che a parità di rendimento dall’1 gennaio del 2012 si pagheranno più tasse per le plusvalenze di Borsa, e meno tasse, ad esempio, per i conti di deposito remunerati, attualmente tassati sul rendimento lordo al 27%.



CONTI DEPOSITO VS BOT 12 MESI

Di conseguenza, se fino a qualche settimana fa apparivano vantaggiosi ed interessanti i conti di deposito online remunerati che, con vincolo, permettevano di ottenere gli interessi in anticipo, con il cambio della tassazione atteso per il 2012 la situazione si è ribaltata.

Una delle banche che per prima s’è mossa nell’offrire l’opzione vincolata con gli interessi posticipati è stata Banca Ifis con il conto di deposito online Rendimax. L’opzione, in particolare, si chiama “Interessi posticipati top”, è sottoscrivibile da tutti i clienti, vecchi e nuovi, ed offre il pagamento degli interessi posticipati con la tassazione al 20% anziché al 27%. In questo modo il rendimento netto a scadenza sarà chiaramente più alto.

RENDIMENTI CONTI DEPOSITO DOPO MANOVRA FINANZIARIA

Oltre al vantaggio di una tassazione meno aspra, rimangono tutti i vantaggi che il conto di deposito offre rispetto ai conti correnti bancari, ovverosia zero canoni mensili, zero spese di apertura, gestione e chiusura, e soprattutto zero euro annui per l’imposta di bollo. I soldi transitano poi da e per il conto di deposito in maniera sicura, ed in particolare solo ed esclusivamente attraverso conti d’appoggio predefiniti aventi la stessa intestazione.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>