Conto deposito con pagamento interessi posticipato

1
109

Dall’1 gennaio del 2012 in Italia scatta l’armonizzazione della tassazione delle rendite finanziarie con l’esclusione dei titoli di Stato, la cui tassazione degli interesssi resterà invariata al 12,5%. In pratica rispetto alle attuali due aliquote, al 12,5% ed al 27%, viene introdotta l’aliquota unica al 20%.

Questo significa che a parità di rendimento dall’1 gennaio del 2012 si pagheranno più tasse per le plusvalenze di Borsa, e meno tasse, ad esempio, per i conti di deposito remunerati, attualmente tassati sul rendimento lordo al 27%.



CONTI DEPOSITO VS BOT 12 MESI

Di conseguenza, se fino a qualche settimana fa apparivano vantaggiosi ed interessanti i conti di deposito online remunerati che, con vincolo, permettevano di ottenere gli interessi in anticipo, con il cambio della tassazione atteso per il 2012 la situazione si è ribaltata.

Una delle banche che per prima s’è mossa nell’offrire l’opzione vincolata con gli interessi posticipati è stata Banca Ifis con il conto di deposito online Rendimax. L’opzione, in particolare, si chiama “Interessi posticipati top”, è sottoscrivibile da tutti i clienti, vecchi e nuovi, ed offre il pagamento degli interessi posticipati con la tassazione al 20% anziché al 27%. In questo modo il rendimento netto a scadenza sarà chiaramente più alto.

RENDIMENTI CONTI DEPOSITO DOPO MANOVRA FINANZIARIA

Oltre al vantaggio di una tassazione meno aspra, rimangono tutti i vantaggi che il conto di deposito offre rispetto ai conti correnti bancari, ovverosia zero canoni mensili, zero spese di apertura, gestione e chiusura, e soprattutto zero euro annui per l’imposta di bollo. I soldi transitano poi da e per il conto di deposito in maniera sicura, ed in particolare solo ed esclusivamente attraverso conti d’appoggio predefiniti aventi la stessa intestazione.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui