Migliori mutui autunno 2011

di Stefania Russo Commenta

A settembre 2011 la domanda di nuovi mutui ha subito un crollo del 23% rispetto allo stesso mese dello scorso anno, un forte calo...

A settembre 2011 la domanda di nuovi mutui ha subito un crollo del 23% rispetto allo stesso mese dello scorso anno, un forte calo ricondotto in larga parte ad un cambiamento delle condizioni applicate dalle banche, verificatosi soprattutto nel corso degli ultimi mesi e consistente in un aumento dello spread sui mutui, circostanza che rende sempre più difficile per le famiglie italiane riuscire ad accendere un mutuo a condizioni ragionevoli.

Ne deriva quindi che i mutui che ad oggi risultano essere più convenienti sono diversi rispetto a quelli considerati come tali alcuni mesi fa.

MUTUI ONLINE PIÙ CONVENIENTI

Un’indagine condotta da CorrierEconomia, in particolare, arriva in soccorso di coloro che intendono chiedere un finanziamento per l’acquisto di un immobile aiutandoli a capire quali mutui, nonostante il rialzo dello spread, possono essere ancora considerati accessibili.

L’indagine prende come esempio un finanziamento da 100.000 euro di durata ventennale o trentennale. Per quanto riguarda i mutui a venti anni a tasso fisso, in particolare, i più convenienti risultano, nell’ordine, quelli di Gruppo Banca Popolare (tasso 5,56% – Taeg 5,02%), BHW (tasso 4,95% – Taeg 5,20%), BNL Gruppo Bnp Paribs (tasso 4,90% – Taeg 5,24%), IW Bank (tasso 5,12% – Taeg 5,27%), Cariparma- Credi Agricole (tasso 4,96% – Taeg 5,34%). Per quanto riguarda i mutui a venti anni a tasso variabile, invece, il più conveniente risulta essere quello offerto dal Gruppo Banco Popolare (tasso 2,99% – Taeg 3,40%), seguito da Ing Direct (tasso 3,59% – Taeg 3,68%), IW Bank (tasso 3,60% – Taeg 3,69%), BNL Gruppo Bnp Paribas (tasso 3,47% – Taeg 3,74%) e BPM Banca Popolare di Milano (tasso 4,18% – Taeg 4,39%).

MUTUI CON TASSO INFERIORE AL 5%

Per mutui di durata trentennale, sempre prendendo come esempio finanziamenti da 100.000 euro, per il tasso fisso al primo posto figura quello offerto da IW Bank (tasso 5,00% – Taeg 5,14%), seguito da BNL Gruppo Bnp Paribas (tasso 5,15% – Taeg 5,47%), Gruppo Bipiemme (tasso 5,47% – Taeg 5,71%), WeBank (tasso 5,72% – Taeg 5,90%) e Banca Carige (tasso 6,03% – Taeg 6,34%). Per quanto riguarda i mutui di durata trentennale a tasso variabile, invece, al primo posto figura ING Direct (tasso 3,59% – Taeg 3,67%), seguito da IW Bank (tasso 3,60% – Taeg 3,68%), BNL Gruppo BNP Paribas (tasso 3,72% – Taeg 3,96%), Gruppo Bipiemme (tasso 4,18% – Taeg 4,36%) e WeBank (tasso 4,40% – Taeg 4,52%).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>