Previsioni cambio Euro/Dollaro 20 aprile 2012

di ND82 Commenta

La moneta unica europea sta mostrando una fase lateral-rialzista contro dollaro e yen negli ultimi 3-4 giorni, nonostante sui mercati finanziari siano tornate le tensioni sugli spread sovrani

La moneta unica europea sta mostrando una fase lateral-rialzista contro dollaro e yen negli ultimi 3-4 giorni, nonostante sui mercati finanziari siano tornate le tensioni sugli spread sovrani (ieri Btp-Bund vicino a 400, Bonos-Bund poco sotto 430) e la “febbre da rating”, dopo le voci circolate ieri su un possibile downgrade della Francia (a causa dell’incertezza per le elezioni presidenziali) e dell’Olanda (qui Fitch dovrebbe tagliare l’outlook a “negative” a giugno).

L’euro approfitta, però, della debolezza del dollaro americano (a causa di alcuni dati macro sotto le attese) e dello yen (sulle aspettative di un nuovo piano di acquisto titoli della Bank of Japan). Il tasso di cambio euro/dollaro resta sotto le resistenze di area 1.3170-80, ma a questo punto non è da escludere un breakout rialzista esplosivo con approdo a 1.3220 prima e 1.3250 poi. Insomma, l’euro – al di là di qualche forte strappo ribassista di breve periodo – riesce quasi sempre a mantenere i supporti tecnici più importanti grazie alla debolezze delle altre valute principali.

EURO/DOLLARO TRA 1.275 E 1.35 NEL BREVE PERIODO SECONDO JP MORGAN PRIVATE BANK

La moneta unica è in difficoltà, invece, contro la sterlina, che è la valuta più acquistata del momento. Non a caso il tasso di cambio euro/sterlina è sceso ieri sui minimi a due anni e mezzo a 0.8160. Tornando al cambio euro/dollaro, si può quindi ipotizzare un nuovo tentativo dei compratori di scardinare le resistenze di breve periodo. Tuttavia, in caso di fallimento dell’azione dei buyers, da questi livelli potrebbe iniziare nuovamente una discesa robusta almeno fino in area 1.3070-50.

CRISI ZONA EURO SECONDO GEORGE SOROS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>