Pure FX, la nuova piattaforma per il forex

di Stefania Russo Commenta

Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal alcune tra le più importanti banche del pianeta attive nel mercato del trading valutario stanno mettendo a punto un piano...

Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal alcune tra le più importanti banche del pianeta attive nel mercato del trading valutario stanno mettendo a punto un piano che dovrebbe consentire loro di recuperare quanto perso nel corso dei mesi passati.

Il quotidiano, che cita fonti a conoscenza della situazione, ha spiegato che il progetto pianificato dalle banche prende il nome di Pure Fx e prevede la costruzione di una nuova piattaforma di negoziazione indipendente da EBS.


Le banche, infatti, hanno iniziato a subire ingenti perdite nel momento il cui EBS ha aperto le porte anche a hedge funds e ad operatori non bancari, circostanza che ha causato una perdita in termini di guadagni per le banche attive nel mercato del 35% circa nel corso del 2010 e che si stima potrebbe arrivare a raggiungere il 40% entro il 2012.

A fronte di queste previsioni, dunque, le banche hanno deciso di intervenire. A sostenere il progetto pare ci siano le più importanti banche attive nel settore, tra cui Deutsche Bank AG, UBS AG, Barclays Capital PLC, Citigroup Inc., Royal Bank of Scotland Group PLC, J.P. Morgan Chase & Co., HSBC Holdings PLC, Credit Suisse Group, Goldman Sachs Group Inc. e Morgan Stanley.

L’annuncio di questo progetto, tuttavia, suona come una sorta di ultimatum per EBS. Secondo quanto riportato dal quotidiano statunitense, infatti, uno dei banchieri che occupa un ruolo chiave in questo progetto ha affermato che EBS deve necessariamente trovare un sistema alternativo che crei delle condizioni di parità tra le banche e gli altri operatori, altrimenti le banche saranno costrette a trovare un’alternativa e EBS rischierà di perdere così circa il 15% dei suoi flussi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>