Investire puntando sui dividendi

di Stefania Russo 1

In periodi di instabilità finanziaria non è affatto cosa semplice scegliere le azioni sui cui investire, soprattutto perché il continuo saliscendi non consente di effettuare una valutazione...

In periodi di instabilità finanziaria non è affatto cosa semplice scegliere le azioni sui cui investire, soprattutto perché il continuo saliscendi non consente di effettuare una valutazione sufficientemente attendibile del trend di una determinata quotazione.

In questo periodo, dunque, può risultare utile investire seguendo una tecnica che nella maggior parte dei casi si rivela un’ottima strategia di investimento, ovvero quella di scegliere i titoli azionari su cui investire in base alle previsioni sui dividendi.


[LEGGI] COME INDIVIDUARE I DIVIDENDI PIÙ ALTI

I dividendi, infatti, sono considerati un indiscusso indicatore dello stato di salute della società in quanto sono strettamente legati agli utili realizzati. Ai fini dell’individuazione dei titoli più remunerativi, dunque, i dividendi risultano più efficaci rispetto all’andamento in Borsa dei titolo, che molto spesso viene condizionato da fattori esterni che poco o nulla hanno a che vedere con la società. Un esempio a riguardo è quello del rischio contagio a danno dell’Italia della crisi sovrana e che nel corso delle scorse settimane ha causato un vero e proprio crollo delle Borse europee, nonché un netto incremento dello spread tra Btp e Bund.

Un consiglio importante su questo tipo di strategia arriva da Stuart Rhodes, gestore del fondo M&G Global Dividend, secondo cui nell’individuare i titoli azionari su cui investire più che alle aziende che offrono dividendi elevati occorre puntare a quelle che hanno fatto registrare nel corso degli ultimi anni una progressiva crescita dei dividendi, in quanto questa tendenza mostra che l’azienda sta assumendo delle decisioni giuste che stanno facendo crescere la società e i suoi profitti.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>