Previsioni paesi emergenti 2011

di Stefania Russo 2

I paesi emergenti rappresentano ormai il nuovo sogno americano sia delle aziende che degli investitori. La maggior parte delle imprese..

I paesi emergenti rappresentano ormai il nuovo sogno americano sia delle aziende che degli investitori. La maggior parte delle imprese che operano in questi mercati, infatti, ha patito meno gli effetti della crisi e quelli della conseguente recessione, inoltre le previsioni ottimiste degli analisti relative alla crescita di questi paesi per i prossimi mesi rendono i mercati dei paesi emergenti un investimento appetibile in un periodo di forte instabilità come quello attuale.

La maggior parte dei gestori e degli economisti, infatti, sono concordi nel ritenere che per le economie emergenti anche il 2011 sarà un anno più che positivo.


Nel corso del prossimo anno i paesi emergenti dovrebbero riuscire a registrare un tasso di crescita superiore rispetto a quello delle economie sviluppate in quanto, anche se il pil dovesse crescere un pò più lentamente del previsto, si parla comunque di medie che si aggirano tra il 5% e il 7%.

Gli analisti, inoltre, ritengono che nel 2011 si assisterà ad una sorta di offuscamento dei paesi emergenti che si sono maggiormente distinti nel 2010, a favore di altri. Secondo le previsioni, infatti, India, Cina e Brasile passeranno il testimone a paesi che fino ad ora sono rimasti in ombra, tra cui Turchia, Indonesia e Colombia.

In generale le prospettive di maggior crescita sono individuate in Asia, seguita da America Latina e Europa, in cui però spiccheranno le performance di Turchia e Russia, capaci di realizzare numeri paragonabili a quelli dei principali paesi asiatici.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>