Titoli di Stato vs obbligazioni

di Stefania Russo 3

Nel corso di un'intervista rilasciata a CorrierEconomia Mondher Bettaieb Loriot, fund manager specializzato nei corporate bond del gruppo elvetico Vontobel, senza mezzi termini ha spiegato...

Nel corso di un’intervista rilasciata a CorrierEconomia Mondher Bettaieb Loriot, fund manager specializzato nei corporate bond del gruppo elvetico Vontobel, senza mezzi termini ha spiegato di apprezzare maggiormente i bond societari rispetto ai titoli di Stato, sottolineando come alcuni corporate bond siano ormai diventati un bene rifugio nel mercato del reddito fisso con rendimenti che in alcuni casi superano addirittura quelli offerti dai titoli di Stato dei paesi con rating a tripla A (AAA).

EMISSIONI TITOLI DI STATO QUARTO TRIMESTRE 2011

Il punto di forza dei corporate bond, secondo il gestore, è dato dal minor rischio offerto dalla maggior parte di questi titoli, dal momento che nel corso degli ultimi anni si è verificato un trasferimento del debito dalle imprese alle banche e da queste agli Stati.

In un contesto del genere, dunque, le imprese risultano essere le realtà meno indebitate, di conseguenza i titoli da loro emessi appaiono come più sicuri rispetto ai titoli di Stato, soprattutto in considerazione della crisi del debito sovrano che sta colpendo l’Europa.

SPREAD TITOLI DI STATO EUROZONA

Loriot sottolinea però che non tutte le obbligazioni societarie sono uguali e allo stesso modo sicure. In linea di massima le obbligazioni ad alta sicurezza vengono emesse prevalentemente dalle società industriali e dalle utilities, mentre sono considerate ad alto rischio quelle emesse da istituti bancari.

In particolare, tra le obbligazioni consigliate da Bettaieb Loriot figurano quelle del gruppo britannico Imperial Tobacco, quelle di Telefonica e quelle di Renault Banque, la società di credito al consumo del gruppo Renault. Nel settore delle utilities figurano la tedesca Rwe e Gas de France mentre sul fronte finanziario il gestore cita le emissioni della banca brittanica Standard Chartered Bank e i covered bond di Monte dei Paschi di Siena.

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>