Economia europea salvata dalla Cina

di Francesco Di Cataldo 1

Il debito sovrano di alcuni stati membri tra cui Grecia, Irlanda, Portogallo e Italia potrebbe essere acquistato da paesi considerati emergenti..

Verso la fine degli anni ’80 l’azione mirata Regan/Bush, grazie all’emissione delle obbligazioni Brady, ha permesso di salvare l’economia di diversi paesi dell’America Latina come il Brasile. Ora ad essere in crisi è proprio l’America e con lei anche l’Europa nonostante la situazione economica del vecchio continente sia solida e a pesare sono solo alcuni stati dell’eurozona.

Il debito sovrano di alcuni stati membri tra cui Grecia, Irlanda, Portogallo e Italia potrebbe essere acquistato da paesi considerati emergenti come appunto Brasile, Russia, India e Cina meglio conosciuti come BRIC.



Anche se il premier cinese Wen Jiabao ha confermato l’intenzione di voler acquistare parte del debito europeo, la situazione è ancora critica e in bilico. E’ chiaro che l’interesse della Cina è che Europa e America continuino a mantenere ad alti livelli gli acquisti e il fiorente flusso di prodotti che da Oriente va verso Occidente. L’acquisto da parte della Cina del debito sovrano europeo, pur essendo un’ottima soluzione non è quella definitiva.

Secondo molti analisti, anche se Germania e Francia non sono daccordo, l’emissione dei cosiddetti Euro Bond potrebbe fornire degli ottimi benefici all’intera Europa. E’ chiaro però che la Germania non sarebbe favorevole ad aumentare i propri tassi d’interesse per colpa di alcuni anelli deboli dell’Eurozona. Quello che per ora preoccupa di più e che la Cina possa effettuare pressioni sui governi al fine da raggiungere il pareggio di bilancio con problematiche facilmente comprensibili.

Commenti (1)

  1. Ê incredibile vedere come oggi la Cina sta diventando un protagonista di livello globale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>