Piano strategico Piaggio 2011-2014

di Stefania Russo Commenta

Il nuovo piano strategico Piaggio 2011-2014, presentato oggi alla comunità finanziaria, prevede un'evoluzione delle linee strategiche illustrate ai mercati finanziari...

Il nuovo piano strategico Piaggio 2011-2014, presentato oggi alla comunità finanziaria, prevede un’evoluzione delle linee strategiche illustrate ai mercati finanziari nel 2010, le stesse che hanno consentito al gruppo di fronteggiare la situazione di crisi e il difficile contesto macroeconomico, sebbene non siano mancate ripercussioni sull’attività del gruppo.

Il nuovo piano, in particolare, prevede una crescita della produttività facendo leva soprattutto sulla presenza del gruppo a livello internazionale.

COPERTURA PIAGGIO AVVIATA DA BOFA

Più nel dettaglio, per quanto riguarda il mercato asiatico, Piaggio punta ad ampliare la gamma dei prodotti in modo tale da entrare in altri segmenti di mercato, nonché ad entrare nel mercato indiano degli scooter con il premium brand Vespa. Il gruppo punta inoltre a rafforzare ulteriormente la sua presenza sul mercato europeo in modo tale da incrementare l’attuale quota di mercato sia nel settore degli scooter che in quello delle motociclette, soprattutto attraverso il brand Aprilia e ai nuovi modelli Moto Guzzi che verranno presentata nel corso del prossimo anno.

ACQUISTO AZIONI PIAGGIO CONSIGLIATO DA UNICREDIT

Per quanto riguarda invece il settore dei veicoli commerciali, il nuovo piano strategico punta ad un incremento della quota di mercato nei paesi emergenti e ad un mantenimento delle attuali posizioni sul mercato europeo, in particolare il gruppo mira ad entrare nel mercato indiano delle tre ruote con il nuovo Ape, a supportare le vendite nel mercato indiano mediante il consumer financing e ad incrementare ulteriormente le esportazioni nei mercati africani, asiatici e dell’America latina.

Dal punto di vista tecnologico, invece, il piano industriale punta allo sviluppo di nuove motorizzazioni termiche a basso impatto ambientale e ridotti consumi. Già nel corso del prossimo anno verranno immesse sul mercato nuove generazioni di propulsori fortemente innovativi, con bassi consumi di carburante e ridotte emissioni inquinanti.

Per quanto riguarda gli obiettivi economici, Piaggio punta a realizzare al 2014 vendite per circa 1.035.000 unità, un fatturato netto consolidato di circa 2.000 milioni di euro e un Ebitda pari a circa 300 milioni di euro, con Ebitda margin al 15%. La posizione finanziaria netta nel 2014 è prevista a circa 340 milioni di euro, con un miglioramento del net debt/Ebitda ratio da 1,7 a 1,1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>