Previsioni prezzo petrolio 2012 alzate da BofA Merrill Lynch

di Stefania Russo Commenta

Bank of America Merrill Lynch ha comunicato di aver rivisto al rialzo le previsioni sul prezzo del greggio per l'anno...

Bank of America Merrill Lynch ha comunicato di aver rivisto al rialzo le previsioni sul prezzo del greggio per l’anno in corso alla luce della riduzione del rischio recessione verificatasi nel corso degli ultimi mesi e del livello deludente di crescita dell’offerta registrato dall’inizio dell’anno ad oggi.

In altre parole, dunque, la contrazione della fornitura di greggio sia da parte dei paesi OPEC che dei paesi non facenti parte dell’OPEC e la contemporanea crescita della domanda di greggio soprattutto da parte dei paesi emergenti, nel corso di quest’anno faranno ulteriormente lievitare il prezzo del greggio.

TARGET PRICE PETROLIO MARZO 2012

Le stime fornite da BofA Merrill Lynch prevedono ora un prezzo medio del Brent nel 2012 di 118 dollari al barile (da 110 dollari al barile) e del WTI di 106 dollari al barile (da 103 dollari al barile). Sempre per le stesse motivazioni, inoltre, BofA Merrill Lynch prevede un’ulteriore crescita del prezzo del petrolio anche nel corso del prossimo anno, in particolare per il 2013 è stimato un prezzo medio del Brent di 120 dollari al barile e un prezzo medio del WTI di 111 dollari al barile.

PREVISIONI PREZZO PETROLIO 2012

Oltre a rivedere al rialzo le stime sul prezzo del greggio per il biennio 2012-2013, la banca americana ha anche sottolineato le conseguenze dannose derivanti da tale incremento sull’intera economia mondiale, con danni piuttosto rilevanti soprattutto a carico di alcuni dei più vulnerabili paesi importatori di petrolio, tra cui sono citati l’India, la Turchia, la Spagna e l’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>