Rating Grecia messo sotto osservazione da Fitch

di Stefania Russo 1

Dopo l'annuncio di Moody's, che ha fatto sapere di aver messo in revisione il rating del Portogallo per un probabile downgrade, il rischio di declassamento..

Dopo l’annuncio di Moody’s, che ha fatto sapere di aver messo in revisione il rating del Portogallo per un probabile downgrade, il rischio di declassamento diventa concreto anche per la Grecia.

Fitch ha infatti annunciato di aver messo sotto osservazione il rating di Atene, una decisione dettata dai dubbi in merito al programma di risanamento messo in atto dal paese, nonchè dalle scarse prospettive di crescita economica e dalla probabile incapacità di adempiere alle misure imposte dall’Unione europea e dal Fondo monetario internazionale.


Contrariamente a quanto avvenuto per il Portogallo, tuttavia, per la Grecia la situazione è decisamente più preoccupante. Moody’s, infatti, quando ha annunciato la messa in revisione del rating del Portogallo ha tenuto a precisare che la solvibilità del paese non è messa in alcun modo in discussione, la decisione è infatti stata presa in quanto si ritiene che un rating A1 non si più coerente con l’attuale situazione.

Per la Grecia, invece, la situazione appare più grave in quanto Fitch ha definito concreta la possibilità che entro gennaio 2011 la Grecia venga declassata a livello “junk“, in altre parole il livello più basso conosciuto anche come “spazzatura”.

Nella stessa nota attraverso cui è stato dato l’annuncio, Fitch ha fatto sapere che si concentrerà sulla valutazione della sostenibilità di bilancio della Grecia dopo le misure adottate dalle autorità nell’ambito del programma Ue-Fmi, dell’outlook per l’economia greca e della capacità del governo di soddisfare le richieste del programma stabilito dall’Unione europea e dal Fondo monetario internazionale.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>