Fiat Industrial si chiamerà Cnh Industrial

di ND82 Commenta

Mentre Fiat Industrial e la controllata americana Cnh Global scaldano i motori in vista della fusione, arriva la notizia relativa alla nuova denominazione che avrà il gruppo risultante dall’aggregazione delle due società. Il nome è Cnh Industrial

fiat industrial

Mentre Fiat Industrial e la controllata americana Cnh Global scaldano i motori in vista della fusione, che si completerà dopo l’estate, arriva la notizia relativa alla nuova denominazione che avrà il gruppo risultante dall’aggregazione delle due società. Il nome è Cnh Industrial. Ciò vuol dire che la parola Fiat scomparirà dalla denominazione della nuova società, che controllerà le macchine agricole di Cnh e i camion Iveco. Attraverso un comunicato congiunto, le due società hanno annunciato che la denominazione del nuovo gruppo post-fusione per incorporazione di FI e Cnh sarà Cnh Industrial N.V.

La nuova società sarà disciplinato dal diritto olandese. Le azioni Cnh Industrial saranno quotate sul listino azionario americano Nyse a Wall Street. Non appena la fusione sarà completata e pienamente eefficace, le azioni Cnh Industrial saranno quotate anche alla borsa di Milano. Bisogna ricordare che la fusione per incorporazione delle due società è condizionata all’approvazione dei soci di Fiat Industrial e Cnh Global.

FIAT INDUSTRIAL: TARGET 2013 TAGLIATI DOPO RISULTATI PRIMO TRIMESTRE

Fiat Industrial ha in mano quasi l’87% del capitale di Case New Hollande e chiaramente voterà a favore del merger in occasione della prossima assemblea degli azionisti. Fiat Industrial e la controllante Exor, holding della famiglia Agnelli, voteranno a favore della fusione anche all’assemblea dei soci di Cnh. Secondo fonti vicine alle due società, l’operazione di aggregazione dovrebbe completarsi entro la fine del terzo trimestre, probabilmente a settembre.

FIAT SUI MASSIMI A 22 MESI SFIORA QUOTA 6,5€

Intanto a Piazza Affari le azioni Fiat Industrial riescono a tenere botta alle violenti vendite che hanno investito l’intero listino azionario milanese. Il titolo è uno dei pochi a salvarsi dalla “giornataccia” della borsa italiana, chiudendo con un leggero rialzo dello 0,17% a 8,925 euro. E’ andata decisamente peggio a Fiat, che ha perso il 6,48% a 5,915 euro, e alla controllante Exor, che lascia sul terreno il 3,66% a 23,72 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>