Fiat aumenta partecipazione in Chrysler al 58,5%

di Stefania Russo Commenta

Fiat ha comunicato di aver raggiunto il terzo performance event, ossia la terza condizione sospensiva a cui era condizionata

Fiat ha comunicato di aver raggiunto il terzo performance event, ossia la terza condizione sospensiva a cui era condizionata l’ulteriore salita nel capitale di Chrysler.

A fronte del raggiungimento di tale obiettivo, dunque, la partecipazione di Fiat in Chrysler è stata incrementata con effetto immediato del 5%, passando così al 58,5%, mentre il rimanente 41,5% rimane nella mani di VEBA.

GIUDIZIO ANALISTI TITOLO FIAT POSITIVO NONOSTANTE DATI IMMATRICOLAZIONI

L’Ecologica Event, ossia la condizione sospensiva a cui era subordinata la salita del 5% di Fiat in Chrysler, consisteva nell’ottenimento da parte di Chrysler delle necessarie autorizzazioni di legge per la realizzazione di un’auto basata su una tecnologia Fiat e con una performance in termini di consumi pari ad almeno 40 miglia per gallone. Al contempo Chrysler si è impegnata ad avviarne la produzione su scala industriale negli Stati Uniti.

FIAT NON RAGGIUNGERÀ TARGET 2014 SECONDO GLI ANALISTI

Sergio Marchionne ha commentato con entusiasmo l’ulteriore acquisizione del 5% di Chysler, spiegando che si tratta di un passo fondamentale ai fini dell’integrazione dei due gruppi. In merito al raggiungimento dell’Ecological Event, in particolare, il CEO di Fiat e Chrysler ha spiegato che si tratta di un obbiettivo che è stata raggiunto grazie ad un duro lavoro portato avanti per ben due anni e mezzo, senza contare che il raggiungimento di tale obiettivo conferma l’impegno di Fiat sul fronte della mobilità ecologica e sostenibile.

A Piazza Affari il titolo Fiat segna stamane un timido rialzo dello 0,16% a 3,76 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>