Giudizio analisti titolo Gemina novembre 2012

di Stefania Russo Commenta

Nel corso degli ultimi mesi l'andamento del titolo Gemina è stato caratterizzato da un'elevata volatilità, legata sopratutto...

Nel corso degli ultimi mesi l’andamento del titolo Gemina è stato caratterizzato da un’elevata volatilità, legata sopratutto alla forte ciclicità del titolo, che ha contribuito a configurare una dinamica parzialmente deludente.

Nonostante questo, tuttavia, ad oggi la maggior parte degli analisti esprime sulla società un giudizio positivo, derivante soprattutto dalle attese in merito al nuovo contratto di programma e alle tariffe ad esso collegate, a cui si aggiunge il cospicuo piano di investimenti che il gruppo si appresta a realizzare per accrescere l’importanza degli aeroporti romani.


In virtù delle ampie aspettative, molte delle principali banche d’affari consigliano l’acquisto delle azioni Gemina. In particolare, hanno rating “buy” sul titolo: gli analisti di Equita, che citano l’elevata visibilità derivante dal nuovo contratto di programma e l’importanza di Roma come meta turistica mondiale anche in presenza di scenari macroeconomici difficili; gli esperti di Cheuvreux, secondo cui il nuovo contratto di programma assicurerà a chi sceglie di investire sul titolo un rendimento di oltre il 15% l’anno fino al 2044; gli analisti di Kepler, che definiscono il nuovo contratto di programma un contributo importante per la crescita della redditività; gli esperti di Fidentis, secondo cui tale contratto oltre ad incrementare la redditività sblocca anche il piano di investimenti da 12 miliardi di euro.

Gli analisti di Intermonte e di Mediobanca hanno invece espresso sul titolo rating “outperform”. In entrambi i casi si cita il contributo rilevante sul fronte della redditività che arriverà dal nuovo contratto di programma e l’avvio di un piano di investimenti impegnativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>