Previsioni dividendo 2012 Intesa Sanpaolo

di Stefania Russo Commenta

Il rischio annullamento del dividendo 2012 Intesa Sanpaolo sembra essersi definitivamente allontanato, soprattutto dopo l'esito...

Il rischio annullamento del dividendo 2012 di Intesa Sanpaolo sembra essersi definitivamente allontanato, soprattutto dopo l’esito degli stress test condotti dall’Autorità europea delle banche e secondo cui l’istituto guidato da Corrado Passera non necessita di alcuna operazione di ricapitalizzazione.

Tuttavia, nonostante i risultati positivi sulla solidità patrimoniale della banca, gli analisti di Intermonte hanno comunicato di aver rivisto le loro stime sul dividendo relativo all’esercizio 2011 da 0,08 a 0,06 euro, al fine di tenere conto del taglio del 10% attuato sulle stime dell’utile per azione 2011.

QUOTAZIONE INTESA SANPAOLO IN CALO PER GIUDIZIO ANALISTI

Gli analisti di Intermonte hanno inoltre alzato il target price sul titolo portandolo a 1,50 euro, tuttavia nell’ambito del comparto bancario hanno modificato la loro preferenza a favore di Unicredit.

PREVISIONI INTESA SANPAOLO 2011

Tornando ai dividendi, un taglio alle stime è stato attuato anche dagli analisti di Kepler che hanno rivisto le previsioni sui dividendi complessivi che Intesa Sanpaolo distribuirà nel corso della prima parte del 2012 effettuando un taglio del 50% a 668 milioni rispetto ai 1,325 miliardi previsti in precedenza. Nonostante questo il broker ha ribadito la sua preferenza per Intesa Sanpaolo all’interno del settore bancario, motivo per il quale è stato ribadito rating “buy” con target price a 1,6 euro.

Intesa Sanpaolo, ricordiamo, nel corso della prima parte del 2011 ha distribuito in relazione all’esercizio 2010 un dividendo pari a 8 centesimi per ogni azione ordinaria e pari a 9,1 centesimi per ogni azione di risparmio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>