Dettagli asta BOT 13 giugno 2012

di Stefania Russo Commenta

Il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha disposto per il giorno 13 giugno un'asta avente ad oggetto il collocamento...

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha disposto per il giorno 13 giugno 2012 un’asta avente ad oggetto il collocamento di BOT (Buoni Ordinari del Tesoro) a 12 mesi con scadenza 14 giugno 2013 (364 giorni) per un ammontare complessivo pari a 6.500 milioni di euro.

Il collocamento avrà luogo mediante il meccanismo dell’asta competitiva, con richieste degli operatori espresse in termini di rendimento. Ciascun operatore potrà presentare fino ad un massimo di cinque offerte.

BUONI FRUTTIFERI POSTALI VS BTP

Per quanto riguarda gli investitori privati, l’ammontare minimo di titoli acquistabili è di 1.000 euro. Per poter acquistare la quantità di titoli desiderata, questi dovranno necessariamente rivolgersi ad una banca o ad altro intermediario finanziario autorizzato, non avendo accesso diretto all’asta. Le prenotazioni dovranno essere effettuate non più tardi di un giorno lavorativo precedente rispetto a quello dell’asta, quindi in questo caso entro il 12 giugno.

INVESTIRE IN TITOLI DI STATO DURANTE LA CRISI DEL DEBITO SOVRANO

Nello stesso comunicato mediante il quale sono stati resi noti i dettagli dell’asta di BOT a 12 mesi, il MEF ha informato che, in seguito all’assenza di specifiche esigenze di cassa, il giorno 13 giugno non verrà offerto il BOT trimestrale.

Il Tesoro ha inoltre precisato che al 31 maggio 2012 la circolazione di BOT era pari a 164.743,566 milioni di euro, di cui 10.000 milioni di euro flessibili, 9.500 milioni di euro trimestrali, 53.266 milioni di euro semestrali e 91.977,566 milioni di euro annuali.

Per conoscere l’esito dell’asta leggi “Domanda e rendimento BOT asta 13 giugno 2013“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>