Apple, aumento di circa 8% del dividendo trimestrale a 3,29 dollari per azione ordinaria

di Matteo Moneta Commenta

Apple continua a sorprendere il mercato. A fine aprile il gruppo della Mela Morsicata ha svelato una trimestrale da record, la revisione al rialzo del dividendo e del piano di riacquisto di azioni, e l’annuncio di uno split azionario.

Nel secondo trimestre dell’anno fiscale 2014, chiuso al 29 marzo, la società di Cupertino ha registrato un giro d’affari in crescita a 45,6 miliardi di dollari e un utile netto che è salito del 7% a 10,2 miliardi di dollari, ossia 11,62 dollari per azione. Risultati migliori delle attese degli analisti che pronosticavano un utile per azione di 10,18 dollari e vendite per 43,53 miliardi spiega Rbs bank. Boom di vendite degli iPhone: nei primi tre mesi del 2014 la società ha venduto 43,7 milioni di smartphone, ben oltre le previsioni del mercato che si attendeva vendite per 37,7 milioni. Apple macina utili e decide di premiare i suoi azionisti. In concomitanza con l’uscita dei conti trimestrali il consiglio di amministrazione ha aumentato il piano di buyback, portandolo a 90 miliardi di dollari dai precedenti 60 miliardi.

 

Dividendo Apple 2011 atteso dagli azionisti

È stato inoltre approvato l’aumento di circa 8% del dividendo trimestrale a 3,29 dollari per azione ordinaria. Lancio iPhone 6 forse in estate Forte di questi risultati Apple è pronta a inaugurare tra una settimana la nuova edizione del Woldwilde Developers Conference 2014, che ogni anno chiama a raccolta il popolo degli sviluppatori della Mela Morsicata. All’evento, che si terrà presso il Moscone West di San Francisco dal 2 al 6 giugno, non dovrebbe avvenire la presentazione uffi ciale dell’attesissimo iPhone 6. Secondo le indiscrezioni che circolano in Rete il lancio del nuovo melafonino potrebbe avvenire a sorpresa tra luglio e agosto. A Wall Street Apple si è portata sui massimi da inizio 2013 in area 614 dollari e riavvicinandosi così ai massimi storici toccati nel settembre 2012.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>