Cambio euro dollaro 11 agosto 2011

0
89

Nel corso della seduta asiatica l’euro ha recuperato terreno nei confronti delle principali valute di riferimento, allontanandosi così dai livelli minimi registrati nel corso degli ultimi giorni a causa dei timori relativi ad una possibile estensione della crisi del debito sovrano ad altri paesi della zona euro e al sistema bancario europeo.

In ogni caso, nonostante la ripresa registrata nel corso della notte, la divisa europea continua ad essere vulnerabile.


Il dollaro, allo stesso modo indebolito dai problemi economici e finanziari degli Stati Uniti, nel corso della seduta asiatica si è mantenuto molto vicino ai minimi storici nei confronti dello yen, inoltre gli investitori non si sono mostrati propensi ad investimenti nel lungo periodo a causa dell’annuncio della Federal Reserve, che nei giorni scorsi ha comunicato di avere intenzione di mantenere i tassi di interesse vicini allo zero per un periodo di tempo prolungato, probabilmente per i prossimi due anni.

A causa del perdurare dei problemi e delle difficoltà in Europa e negli Stati Uniti, infatti, gli investitori sono più propensi ad investire in valute rifugio come il franco svizzero e lo yen o in beni rifugio come l’oro o i diamanti.

[LEGGI] INVESTIRE NEI DIAMANTI

Secondo Tsutomu Soma di Okasan Securities per frenare questa avversione al rischio sono assolutamente necessarie altre misure da parte della Fed, della Boj e delle altre autorità monetarie.

Intorno alle nove di stamane il cambio euro dollaro tratta a 1,4262, il cambio euro sterlina a 0,8807, il cambio euro yen a 109,25, il cambio euro franco svizzero a 1,0431, il cambio euro dollaro canadese a 1,4086 e il cambio euro dollaro australiano a 1,3858.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui